MATERIA

* 2017-18
* team project progetto collettivo [2]
/ visual identity identità visiva
/ naming ideazione nome
/ web design progettazione sito web

Materia is a coworking space in Milan designed and built for professionals in the web development sector. I was in charge of naming and visual identity with support from colleague Luca Venturelli, who focused more on the service and policy design of the space. At the core of the identity are the three fundamental states of matter, conceived as a metaphor for the aggregation of people in the coworking environment.

Materia è uno spazio di coworking a Milano, progettato per professionisti nel campo dello sviluppo web. Insieme al collega Luca Venturelli, che si è concentrato più sulla parte di servizio e policy, mi sono occupato del nome e dell'identità visiva per lo spazio. Al cuore dell'identità ci sono i tre stati fondamentali della materia, interpretati metaforicamente come riferimento al processo di aggregazione delle persone nel coworking.

Materia (matter in italian) was chosen as the name due to its beautiful embodiment of the dynamics of a coworking space. The unit of matter, the atom, signifies here the individual, acting and interacting with other people (atoms) in the space. Following the brief values, the name materia communicated already flexibility and intimacy. Displaying the information technology component belonged instead to the realm of graphics.

Materia è stato scelto come nome grazie alla sua capacità di comunicare le dinamiche all'interno di uno spazio di coworking. L'unità della materia, l'atomo, fa riferimento qui al singolo individuo che interagisce con altre persone (atomi) nello spazio. Seguendo i valori comunicati nel brief, il nome materia già comunicava flessibilità e intimità, invece comunicare la componente digitale e tecnologica era compito degli elementi grafici.

Gabriele Leonardi /designer /works Materia matrix solid
Gabriele Leonardi /designer /works Materia matrix liquid
Gabriele Leonardi /designer /works Materia matrix gas

The visual space in which the matter lives is a mathematical matrix with three states: solid, liquid and gas. The solid state represents the office element of the coworking, each atom is fixed in his position. The liquid state stands for all the activities inside the coworking, from organized events to leisure initiatives. Finally the gas state refers to the network created in and out of the space, the atoms break the matrix and expand beyond.

Lo spazio visivo in cui la materia vive è una matrice matematica con tre stati: solido, liquido e gassoso. Lo stato solido rappresenta l'anima ufficio del coworking, ciascun atomo fisso nella sua posizione. Lo stato liquido sta per tutte le attività offerte, da eventi organizzati a iniziative di svago. Infine lo stato gassoso fa riferimento alla rete interna ed esterna al coworking, gli atomi rompono la matrice e si espandono.

Faithful to a classic developer visual space, a dark grey was chosen as the main background color, and three other colors were assigned to the three states of matter.

Fedele all'ambiente visivo da sviluppatore, il colore di sfondo primario è un grigio scuro, mentre gli altri tre colori sono stati assegnati agli stati della materia.

Gabriele Leonardi /designer /works Materia space
Gabriele Leonardi /designer /works Materia space
Gabriele Leonardi /designer /works Materia space
Gabriele Leonardi /designer /works Materia space
Gabriele Leonardi /designer /works Materia space

The matrix is matched with an indicator to identify the single desk in the office part, turns liquid in the open working areas and becomes gas in the relax area.

La matrice è combinata con un indicatore per identificare la singola postazione nella parte ufficio, diventa liquida invece nelle aree di lavoro libere e gassosa nell'area relax.

Gabriele Leonardi /designer /works Materia website

Both in print and digital, the look tries to imitate the one of a code editor, with the dark background and the slab serif Foro used as primary font, paired with GT America in its extended width for headings.

Sia in stampa che in digitale, l'identità imita il look di un editor di codice, con lo sfondo scuro e il Foro, slab serif, usato come font primario e accompagnato dal GT America nella suo taglio esteso per i titoli.

Gabriele Leonardi /designer /works Materia flyer
Gabriele Leonardi /designer /works Materia kit